Tappi contagocce

Abbiamo a magazzino una cospicua selezione di contagocce verticali di varie forme e dimensioni, che si abbinano con i nostri recipienti in vetro. Della collezione fanno parte tappi contagocce con un diametro di apertura tra i 0,7 e i 3,0 mm. I tappi contagocce consentono di dosare il liquido in modo controllato. Sono la chiusura ideale per qualunque contenuto, dai prodotti farmaceutici ai profumi, visto che entrambi richiedono un flusso e un rilascio di gocce controllati.

Filtro

Tutte le quantità vengono arrotondate al numero di pezzi necessario per una spedizione sicura.

Serie II, III, IIID

Il numero di serie indica la forma del tappo e dell’elemento antimamomissione dei tappi contagocce. Per esempio, II suggerisce che la chiusura ha un anello antimamomissione attaccato alla chiusura, il tappo è mono-materiale/stampo e ha 4-6 rilievi sul fianco. La serie III ha un bordo più spesso e un più importante elemento antimanomissione. Questa serie è tratta da più stampi, il che significa che viene usato un diverso sistema antimanomissione, cioè ganci di trattenimento al posto di rilievi sulla banda a strappo, rendendo il pezzo meno manipolabile. La serie IIID è interamente la stessa della serie III, a parte la superficie liscia.

Tipo S-I, S-II

S-1è S-II si riferisce alla lunghezza dell’erogatore, cioè il becco in fondo al contagocce. Nel fare una scelta, è sempre consigliabile testare le prestazioni di questo prodotto con il contenuto di interesse, dal momento che la sostanza del prodotto potrebbe influire sulla scelta del tipo adatto.

Parliamo di filettature

...ma che cosa sono di preciso?

In parole semplici, le filettature sono le linee sporgenti sul collo di un recipiente. Assicurano che la chiusura corrispondente abbia una stretta compatibilità per proteggere dei prodotti naturali dalla manomissione o dalla fuoriuscita. La misura della filettatura dipende dalla dimensione del collo del recipiente e delle relative chiusure. I nostri recipienti, cioè le bottiglie i flaconi e i vasetti e le rispettive chiusure, devono avere filettature corrispondenti. In caso di dubbio, contatta il nostro reparto commerciale.

DIN18

DIN è lo standard industriale europeo di fabbricazione delle bottiglie e flaconi contagocce e DIN18 è la norma valida in Germania. Si riferisce alla misura standard collo, altezza e diametro. I tappi a pompa con chiusura DIN18 si abbinano a qualsiasi bottiglia o flacone contagocce della serie Orion fino a 100 ml, che presenta la filettatura DIN18 e un anello adesivo anitimanomissione. La scelta perfetta per garantire la sicurezza del prodotto.

GPI e GCMI

GPI e GCMI rappresentano la norma statunitense per il collo dei recipienti e sono seguiti da due numeri scritti in questa forma: 22/400*. Il primo numero indica il diametro del collo e si misura all’esterno della filettatura. Il secondo numero si riferisce all’altezza e al modello di filettatura, cioè il numero di giri intorno al collo del recipiente. Basta abbinare i codici GPI o GCMI elencati nella descrizione prodotto per acquistare gli articoli corrispondenti corretti.
* si noti che se una bottiglia presenta un anello aggiuntivo sul collo, questo può condizionare la scelta della chiusura corrispondente. Per maggiori dettagli, contatta il tuo rappresentante MIRON.

PP

(PP) il polipropilene corrisponde al codice identificativo 5 delle materie plastiche. Questo materiale si produce facilmente e ha un elevato grado di purezza. Comporta anche una serie di vantaggi: si rompe difficilmente, ha un peso leggero ed è riciclabile al 100%. Grazie alle sue proprietà, si presta a varie applicazioni tra cui packaging alimentare, di cosmetici e di rimedi naturali.

In MIRON Violetglass garantiamo che le nostre chiusure si adattano esattamente recipienti corrispondenti. A volte però può essere un po’ più difficile trovare la chiusura perfetta che si adatta alle tue esigenze rispetto a un ingrediente naturale. Siamo sempre lieti di rispondere a qualsiasi tua domanda e di far parte dell’avventura imprenditoriale del tuo prodotto.

Per maggiori informazioni sulle filettature, consulta la nostra guida con Le finiture definite e spiegate (EN).